Ansia e attacchi di panico

 

L'ansia è un 'esperienza che,  con diversa intensità e costanza, tutti noi sperimentiamo.

Ci coinvolge interamente come persone: può essere un' esperienza del corpo che cambia il nostro respiro e il battito del cuore,  uno stato emotivo, un succedersi di pensieri, reazioni e comportamenti, oppure tutte queste cose insieme.

 

A volte l'ansia irrompe nella nostra vita in modo intenso e molto disturbante. La sua presenza è spesso inizialmente sperimentata come un terribile nemico, in grado di limitarci e su cui non sentiamo di avere il controllo.

Tuttavia l'ansia arriva spesso per aiutarci!

Possiamo considerarla un 'messaggero dell'inconscio' che arriva per riavvicinarci a parti di noi che abbiamo dimenticato o soppresso e che premono per portare nuova linfa vitale nella nostra vita.

Possono essere aspirazioni a cui abbiamo rinunciato, oppure emozioni dolorose che abbiamo represso (rabbia, tristezza, solitudine, un lutto...) ma che se recuperate possono essere oltrepassate e lasciarci in dono energia vitale anzichè ansia.

Nel quotidiano possiamo imparare a prenderci cura di lei e ad 'addomesticarla'.

Un paziente per esempio mi ha detto: "Ora immagino la mia ansia come una bella bambina che porto con me, sulle mie spalle."

Ecco nel percorso di psicoterapia possiamo essere accompagnati verso entrambe le direzioni:

  • Scoprire come mai l'ansia è arrivata nella nostra vita e quali parti importanti di noi può permetterci di riscoprire: superare l'ansia e riappropriarci delle nostre legittime emozioni.
    A volte questo significa poter conoscere le radici personali del nostro disagio e avere l'opportunità di aprirci ad un processo trasformativo del nostro carattere e del nostro  modo di vivere.
  • Imparare ad alleviare il disagio e a gestire la sua presenza nella vita quotidiana, in modo che la sua presenza ci faccia meno paura, ci risulti sempre più gestibile e noi possiamo riconquistare libertà di muoverci nella nostra vita.

 

 

Secondo il mio approccio in cui integro bioenergetica e psicoterapia transculturale,  è possibile affrontare l'ansia su tutti i fronti:  emotivo- psicologico, psico somatico- corporeo e socio- culturale.

L'ansia è oggi un disagio molto diffuso nella nostra società; nella nostra cultura possiamo ritrovare il 'veleno' (la nostra per esempio è una cultura che da un lato ci pressa continuamente alla prestazione e allo stress continuativo, dall'altro lato non ci offre punti di riferimento chiari e ci lascia in balia di tutte le scelte possibili...) e l'antidoto (aprendoci ad una cultura attenta e rispettosa delle nostre emozioni e dei nostri reali bisogni).

 

L’analisi bioenergetica può aiutarci sia ad affrontare i traumi del passato e le prime relazioni impresse nel nostro carattere, sia a gestire i sintomi attraverso specifiche tecniche di rilassamento e di respiro.

 

La classe di esercizi anti stress inoltre può aiutarci a prevenire l’ansia agendo sullo stress quotidiano e aiutandoci a gestirlo e a non accumularlo, prma che si trasformi in disturbo d’ansia o attacchi di panico. 

 

Dal 2015 faccio parte del GAPAN: Gruppo Ansia e Panico di studio e ricerca sui disturbi d'ansia e il loro trattamento in una prospettiva bioenergetica.

Scrivi commento

Commenti: 0